L’INCREDIBILE STORIA DEL MEDICO DEI PAZZI (2008)

Federico (Chicco) Garzottoscotton, eterno studente di medicina a Padova, si finge medico psichiatra per continuare a spillare quattrini allo zio Berto (allevatore abitante a Lastebasse), a sua volta finanziato dalla pittoresca moglie Egle.
La coppia, inaspettatamente, arriva a Padova per vedere l’Ospedale dei Pazzi che il nipote dice di aver costruito. Federico, cliente abituale dei Casinò, del caffé Rialto e della Pensione della Stella si affida all’eccentricità delle persone che incontra per salvare la propria situazione e non far capire agli zii che la clinica non esiste.

Scritta nel 1908, “Il Medico dei Pazzi” è un riadattamento dell’abilissimo Eduardo Scarpetta da una pochade francese, in voga all’inizio del secolo scorso.
Il testo in napoletano di Scarpetta diventa un pretesto poiché ampiamente riadattato alle nostre esigenze: il valore della commedia sta tutto nella caratterizzazione dei personaggi sui quali si è voluto puntare e sulle carie situazioni in cui si trovano, così da aggiungere alla farsa una serie di componenti che spaziano dall’avanspettacolo al cafè chantant, dal balletto-canzone alle atmosfere clownesche, mantenendo comunque tutti i ritmi ed i clichè della farsa.
Un’esilarante galleria di caratteri umani ed una girandola di situazioni dalla quale lo stesso Berto verrà travolto sembrando egli stesso pazzo.
La messa in scena di Estravadario Teatro diventa una sorta di elogio della follia, convincendoci che un po’ di “sana follia” fa bene ed è segnale di libertà.

ATTORI
Tiziano Gelmetti: Berto
Leda Bendazzoli: Egle
Michee Schenato: Chicco
Barbara Fittà: Liliana
Alberto Bronzato: Vittorio
Andrea Di Clemente: Ugo
Giorgia Avogadri: Valeria
Ermanno Regattieri: Antenore
Valeriano Benetti: Palmisano
Fausto Tognato: Augusto
Cristina Stella: Amalia
Emanuela Spada: Orietta
Filly Nazzaro: Dietlinde

MUSICISTI
Matteo Favalli: Pianoforte
Davide Cazzola: Batteria

  • Le fotografie di “L’incredibile storia del medico dei pazzi”
  • Estravagario Teatro vince anche il festival internazionale di Gorizia